anziani

Fondazione Fratelli di S. Francesco d’Assisi Onlus

…ormai da anni si occupa di utenza anziana e della fragilità incontrata sul territorio milanese attraverso tre servizi specifici che nel corso degli anni si sono sempre più strutturati. Si è andati incontro ad una crescita nella collaborazione con gli operatori del Comune di Milano (Servizi Sociali Professionali Territoriali) e con i soggetti della rete che operano sul territorio integrandosi sempre di più al fine di svolgere un’azione sinergica avente come obiettivo il benessere dei singoli e della comunità più in generale.

servizio: Consegna pasti

servizio: Custodia sociale

servizio: Telefonata amica

1. Servizio di consegna pasti

In particolare il servizio di consegna pasti ordinaria ed estiva, in ATI con capofila Consorzio Farsi Prossimo, ha offerto sempre di più un monitoraggio quotidiano che implica uno stretto scambio con i servizi sociali per poter tutelare maggiormente l’incolumità degli anziani che ci vengono assegnati. I nostri operatori, infatti, in molti casi, segnalando in tempo reale situazioni di emergenza, hanno permesso ai servizi di attivare le misure necessarie alla tutela dell’utente spesso privo di altre reti di riferimento.
0
Pasti consegnati
Consegna pasti a domicilio.Sono circa una trentina i pasti consegnati ogni giorno nella zona 1 di Milano. i destinatari del servizio sono anziani fragili da un punto di vista economico e/o sociale. Per alcuni di loro la consegna del pasto rappresenta una delle poche occasioni di scambio con altre persone ed è proprio per tale motivo che questo servizio è tanto importante, poiché, al di là del trasporto concreto del pasto, offre un’azione di monitoraggio ed un importante contatto umano per persone, spesso in condizioni di grave emarginazione e profonda solitudine. Nei mesi di luglio, agosto e settembre il numero degli anziani che riceve il pasto aumenta per l’adesione dei Fratelli di San Francesco al Pronto Intervento Estivo del Comune di Milano.

2. Servizio di custodia sociale

Anche il servizio di custodia sociale, in ATI con in capofila La Strada Società Coopertaiva Sociale, da servizio nato esclusivamente a favore degli anziani, si è modificato nel corso del tempo accogliendo tra la sua utenza tutti i tipi di fragilità presenti negli edifici ERP (e non solo) assegnati da bando. L’azione del custode avviene in accordo con le assistenti sociali con cui elabora un progetto personalizzato sull’utente ma, nel corso soprattutto dell’ultimo triennio, le sue azioni si sono diffuse maggiormente sulla comunità e sui gruppi. Si sono moltiplicate le collaborazioni con altri soggetti del territorio volte a creare occasioni di socialità per il quartiere e progetti atti a contrastare coesione e integrazione tra gli abitanti da noi seguiti.
Il servizio è nato nel 2000 come Portierato Sociale per rispondere ai fenomeni di graduale invecchiamento della popolazione ed al contestuale incremento degli ultra settantacinquenni. Il Custode Sociale è il sensore delle problematiche, il facilitatore e l’attivatore di relazione d’aiuto fra la casa dell’anziano e il territorio esterno con le sue risorse sociali.
0
Anziani seguiti da 13 nostri custodi
0
Anziani seguiti come ATS
0
Servizi effettuati dai custodi sociali

3. Servizio Telefonata Amica

Infine il Servizio Telefonata Amica consente ancora oggi di avere uno spazio di supporto e ascolto per anziani in condizioni di solitudine segnalati principalmente dai custodi sociali e garantisce un monitoraggio leggero in situazioni di maggiore fragilità. Le statistiche demografiche in Italia e nel Comune di Milano degli ultimi anni ci segnalano una crescita esponenziale della popolazione anziana rispetto alla totalità dei cittadini residenti: più del 30% della popolazione.
0
Telefonate Amiche
A partire dal bisogno di relazione dell’anziano, la Fondazione Fratelli di San Francesco d’Assisi Onlus ha creato un servizio di Telefonata Amica, grazie inizialmente al finanziamento di Fondazione Vodafone Italia e Banca Popolare di Milano. Il servizio è partito con lo scopo di monitorare gli anziani fragili, segnalati dal Servizio di Custodia Sociale e dai Servizi Territoriali per anziani. Si tratta di un ascolto settimanale costante e continuo, rispettoso di quelle che sono le esigenze emotive e comunicative della persona anziana, un sostegno nei momenti di maggiore difficoltà psicologica, ma anche risposte a bisogni concreti con l’ausilio di associazioni di volontariato, servizi
interni ed esterni alla Fondazione.